Giornata Nazionale di sensibilizzazione nei confronti dell’Obesità

Buon giorno cari lettori, oggi 10 Ottobre 2019 ricorre la Giornata Nazionale di sensibilizzazione nei confronti dell’Obesità promossa da ADI (Associazione Dietetica Italiana). Oggi vogliamo quindi ricordarvi che l’eccessivo accumulo di grasso corporeo costituisce un fattore di rischio, in grado di sviluppare tante patologie. Bisogna rendersi in forma per garantire al meglio la salute del corpo e dell’anima.

Ecco 10 consigli per tenere sotto controllo il peso:

1. Tenersi in movimento

2. Moderare i condimenti

3. Non saltare i pasti

4. Verdure a volontà e sì alla pasta, attenzione però alla frutta

5. Ridurre l’alcool

6. Introdurre il pesce nella dieta

7. Porsi degli obiettivi raggiungibili

8. Mantenere il dimagrimento

9. Sì alla dieta ricca e variegata.

10. Rivolgersi sempre a uno specialista.

Matita Sbrout: la matita che una volta piantata diventa un fiore

Avevate mai sentito parlare della Matita Sprout?

Matita Sbrout non è altro che una matita prodotta con legno di cedro coltivato e torba e grafite. Una notevole differenza con le normalissime matite consiste nel fatto che, al posto della comune gommosa da cancellare, la matita presenta una capsula biodegradabile che contiene i semi di una pianta a scelta.

Quando la matita sarà consumata, potrete piantarla in un vaso contenente terra. La capsula, una volta bagnata, essendo biodegradabile darà la possibilità ai semini di dar vita, in solo una settimana, ad una meravigliosa piantina.

Che magnifica innovazione!

3 Ottobre: giornata in memoria delle vittime dell’immigrazione

Oggi 3 ottobre è la giornata in memoria delle vittime dell’immigrazione in memoria del 3 ottobre 2013, quando al largo dell’Isola dei Conigli, a Lampedusa, nel tentativo di trovare una vita migliore, morirono 366 migranti.

Assurdo come in un era innovativa esista ancora il razzismo e la speculazione sulla vita umana.

Dopo la strage del 2013 il Parlamento, su proposta del Comitato Tre Ottobre, nato proprio a seguito del naufragio, istituì la Giornata Nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione.

Che questa giornata serva a far riflettere ognuno di noi sul senso reale della vita, senza distinzioni di colore, razza e religione.

Servizio Civile Nazionale; ultimi giorni a disposizione per partecipare al bando

Avete mai sentito parlare del Servizio Civile Nazionale? Beh certamente è un’esperienza di volontariato/retribuito che aiuta alla crescita personale e professionale.

Vogliamo informarvi sul fatto che il 4 settembre 2019 è stato pubblicato il nuovo bando nazionale di Servizio Civile. I posti sono ben 39.646 ma rimane poco tempo per partecipare al suddetto bando. Le domande di partecipazione devo essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 10 Ottobre 2019.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma “Domanda on Line (DOL)” all’indirizzohttps://domandaonline.serviziocivile.it

Vi ricordiamo i requisiti necessari per partecipare;

  • Cittadinanza Italiana;
  • Età compresa tra i 18 e i 28 anni;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno.

2 Ottobre: la festa dei NONNI❤

Cari amici, cari follower, cari paesani e forestieri, questo racconto lo scrivo davvero con il cuore. Questo nostro blog è un diario virtuale e in quanto tale scrivo due righe come riflessione personale o messaggio morale, in questa vita frenetica.

Oggi è la festa dei nonni, festa celebrata in tutto il mondo in date diverse e in tempi differenti. In italia venne istituita nel 2005… Il fiore ufficiale è il #nontiscordardime scientificamente myosotis.

Premetto che i nonni paterni non li ho mai conosciuti perché volarono in cielo prima ancora della mia nascita. I nonni materni sono parte fondamentale dei ricordi della mia infanzia, ricordi sfocati, ormai lontani ma indelebili.

L’infanzia è forse quella parte migliore della vita di ognuno di noi: liberi, incoscienti e felici. Proprio in quella fascia d’età la figura dei nonni è insostituibile: loro sono coloro che ti chiedono realmente e continuamente se hai fame, se vuoi la brioscina.. I nonni ci prendono per mano e ci accompagnano in questa vita, regalando conforto e amore incondizionato. I nonni sono famiglia. La casa dei nonni è punto di ritrovo di tutti: zii, cugini, fratelli,nipoti. I nonni sono un punto fermo, sono ancore, sono essenza…

Ero una ragazzina quando ho visto mio Nonno per l ultima volta e forse da quel momento sono un po’ crescita, da quel momento è cambiato tutto e ho compreso quanto fosse brutto il dolore, il dolore dell’anima, quello che tu urli e piangi ma non basta ..

Vi chiederete perché vi dico questo… Beh, perché la festa dei nonni dovete festeggiarla davvero ogni giorno, consapevoli del valore della figura dei nonni e della fortuna di averli con voi.. Questa vita è troppa frenetica ma nulla è scontato e nessuno è immortale.. vivete le loro attenzioni, curate i loro dolori, sorridere insieme a loro fin quanto vi sarà possibile.

Buona festa dei nonni.

Auguri a tutti i nonni del mondo e ai miei Nonni: Pippa,Rocco, Nicoletta e Sebastiano. ❤

Open Day “Corsi di Musica”

Si è svolta ieri, presso il pub Kurabu Stazione, un Open Day della musica! Potremmo dire che, Scordia si veste sempre più di cultura, soprattutto di cultura musicale!

“Corsi di Musica” è il soggetto del Open Day in questione. È un progetto creato da professionisti della musica che desiderano formare in toto i ragazzi che nutrono passione per questa meravigliosa forma d’arte.La musica riesce a rompere i limiti mentali e ad aprire le ali della vita verso una prospettiva liberatoria, emotiva e sensazionale. Fare musica aiuta la mente ma bisogna fare buona musica…..per questo vi parliamo del progetto “Corsi di Musica”.

L’Open Day è servita proprio a presentare questa piccola scuola di musica, se così possiamo chiamarla, soprattutto a presentare i musicisti che, nei ruoli di insegnanti, formeranno gli allievi attraverso lo studio degli strumenti ed il canto !

  • Alfio di Liberto: insegnante di batteria. Con lui si affronteranno vari stili musicali (latino, jazz, pop , funky) in modo tale da avere una conoscenza generale della musica
  • Antonio Campisi: insegnante di chitarra / musica elettronica. Con lui si affronterà uno studio sulla produzione di basi musicali. L’intento dell’insegnante è quello di dare la possibilità ai ragazzi di conoscere gli strumenti acustici, di studiarne il suono e di comprendere come un suono possa essere modificato/manipolato attraverso la registrazione, fine proprio alla creazione di basi musicali
  • Peppe Ingallina: insegnante di basso elettrico. Lui affronterà uno studio della musica sia moderna che classica, puntando sulla tecnica e l’improvvisazione;
  • Ferdinando Sparacina: insegnante di canto. Il percorso di studi che potrete affrontare con lui sarà caratterizzato da un attenta considerazione e comprensione della vocalità e delle mille sfaccettature che la caratterizzano

Le lezioni si svolgeranno all’interno dello studio di registrazione “Overstones Sound Studio” di Daniele Cadente. Lo stesso ha presentato l’evento , il progetto e gli insegnanti. Daniele durante la serata si è soffermato a spiegare la bellezza della “musica d’insieme”, ovvero la formazione completa degli allievi e l interazione tra di loro. Interazione basata sul confronto professionale e sulla condivisione delle passioni. Bisogna uscire dalle proprie camerette, abbandonate smartphone e social network poiché bisogna interagire per crescere. È questo il messaggio che lancia Daniele a tutti i ragazzi nativi digitali.

Certamente la musica d’insieme è stimolo, interazione e condivisione.

Noi ragazze di Xuthia invitiamo tutti voi lettori a coltivare le vostre passioni e se la musica ne fa parte , iscrivervi a “Corsi di Musica”. Un augurio speciale va a Daniele e ai professori/ musicisti!

Lucio Muzzone mette in mostra le sue creazione alla Festa dei Motori 2019

Dopo il successo del 2018 , ha avuto luogo la seconda edizione di Festa dei Motori. Al centro commerciale Porte di Catania nei giorni 13 / 14 e 15 Settembre è stato possibile ammirare diversi mezzi a 2 / 3 e 4 ruote. Festa dei Motori è stato un evento organizzato nei minimi dettagli offrendo un programma vasto con esposizioni, spettacoli e raduni auto / moto:

p_20190915_164034874961618.jpg

  • Moto club Polizia di Stato
  • Uno turbo
  • Renault 5
  • Auto d’epoca
  • 500 Abarth
  • Vespa Club
  • Cavalli Pazzi (MOTO)
  • Gara Hi-Fi Car
  • Giri di prova con Ferrari
  • Ospiti speciali gli Chic Cherries, i Melotures e Valentina Vernia di Amici.

In uno scenario rampante, noi vogliamo soffermarci sulla presenza, alla Festa dei Motori, dello Scordiense Lucio Muzzone!

Lucio è un costruttore meccanico e artigiano che con passione e devozione ha ricreato, in ogni minimo dettaglio, favolose auto d’epoca F1. Auto che hanno fatto la storia dei motori. Auto riprodotte da Lucio Muzzone ed esposte alla festa dei Motori 2019.

Il costruttore meccanico Scordiense ha dato vita, in collaborazione con lo Chef Natale Spolverino ad un’importante progetto, fondamentale sottolineare che insieme hanno deciso di ricreare un modello d’auto tipico di un nuovo sport negli Stati Uniti d’America, il Ciclykart. riprodotto per la prima volta in Italia da Lucio.

img-20190916-wa0044-1439361955.jpgSiamo felicissimi per Lucio. Felici perché la bravura viene sempre ripagata. Il lavoro di un artigiano è un lavoro prezioso, perchè esso cura in ogni dettaglio l’oggetto che sta creando. Sicuramente non sarà stato facile ricreare 3 auto, tutte e tre meccanicamente funzionanti. Per noi ragazze di Xuthia ammirare le creazioni del nostro e vostro compaesano presso il salone delle Porte di Catania è stato un onore

Al contempo Lucio è stato onorato dalla presenza di Antonio Fangio, nipote del pilota Juan Manuel Fangio, vincitore dei Mondiali Ferrari 125 del 1952.

Ad majora.

Vi ricordiamo che le autovetture di Lucio Muzzone saranno presenti a Rosolini in occasione della Sagra del Mosto, successivamente saranno esposte al Centro Commerciale Etnapolis nel periodo Natalizio.

 

Questa presentazione richiede JavaScript.

Vi hanno mai detto: “Sei come Giufà?”

  • GIUFA’ E LU SCECCU

Giufà aveva n’ sceccu e cci ‘u rrubbanu. I latri s’u stavunu purtannu. Allura Giufà cci dissi a unu dé latri: “ora fazzu chiddu ca fici mà patri”.
I latri, pinsannu a sta cosa cc’aveva sà patri cci dissiru a Giufà: “senti… e.. chi fici tà patri?”.
Giufà cc’arrispunniu: “ca si ‘n ‘accattau nautru”.

giufa1Buon Giorno cari lettori, oggi vogliamo parlarvi di Giufà.  Chi è questo personaggio tanto famoso nella tradizione siciliana? Questo personaggio, sciocco e pasticcione, esiste sin dal tempo degli Arabi. Sapevate che il suo nome originale è Guha e lo troviamo in tanti Paesi dell’area mediterranea, con variazioni come Giochà, Gawha, Guucca, Zha e Jugale?

Giufà è un personaggio di natura popolare che dice cose ovvie, prende alla lettera le parole altrui, porta spesso le situazioni ad esiti imprevedibili. In realtà sa anche essere furbo e riesce a gabbare la presunta superiorità degli altri. Viene presentato come un ragazzo molto ignorante che parla per frasi fatte o con poca coerenza, elemento per la quale, si caccia spesso nei guai. Eppure sarà la sua ignoranza a renderlo spensierato e ingenuo! Giufà è spesso vittima di guai ma riesce sempre e comunque a prendersi gioco dei personaggi con la quale si confronta, dando alle sue storie un finale comico ! Quella che avete letto sopra è solo una delle tante avventure di Giufà!

Eppure Giufà non rappresenta soltanto un personaggio letterario ma è spesso utilizzato come aggettivo qualificativo per descrivere alcune persone!!! Vi hanno mai detto : “Sei come Giufà?” ahhahahahah Beh noi conosciamo parecchi Giufà, e voi?!

#DomenicalMuseo

Cari lettori come ogni mese, torna l’appuntamento con la cultura: la prima domenica del mese è #DomenicalMuseo anche a Catania.  Questa volta l’iniziativa sarà il 1° settembre in contemporanea con il Lungomare Fest in versione notturna, che permetterà di trascorrere una serata in totale spensieratezza senza il caos del traffico cittadino. Beh Catania si apre al suo splendore, sarà bellissimo passeggiare e visitare le meraviglie della nostra tanto amata città!

Ovviamente, anche nel resto della Sicilia molti musei aderiranno all’ iniziativa: l’elenco dei poli è disponibile sul sito della Regione Siciliana con le informazioni relative a orari e possibili riduzioni o ingressi liberi.

Aci & Galatea un’amore stroncato da..

Cari lettori noi ci siamo ormai catapultate nel mondo delle favole e dei miti. E’ sempre bellissimo scoprire e condividere con voi leggende sulla nostra amata isola!  Sapevate che secondo la mitologia la città di Acireale prende il nome dal pastorello Aci, figlio del dio Pan, protettore dei monti e dei boschi?  Proprio di Aci una leggenda narra che questo giovane era unito da un profondo amore a Galatea, bellissima ninfa del mare dalla pelle color del latte molto cara agli dei.

Ma  l’amore tra i due giovani accese la gelosia di Polifemo, un mostro con un occhio solo in fronte, il quale dopo il rifiuto di Galatea scagliò sul corpo di Aci un gigantesco masso che lo schiacciò.
Galatea distrutta da quanto accaduto accorse dove era il corpo di Aci. Alla vista del suo amore gli si gettò addosso piangendo senza sosta.
Il pianto senza fine di Galatea destò la compassione degli dei che vollero attenuare il suo tormento trasformando Aci in un bellissimo fiume che scende dall’Etna e sfocia nel tratto di spiaggia dove solitamente si incontravano i due innamorati.
Dal sangue deli Aci nacque un fiume chiamato Akis dai greci, oggi  in buona parte sotterraneo,  ma che riaffiora come sorgente nei pressi di Santa Maria la Scala (Borgo marinaro, frazione di Acireale) sfociando in una sorgente chiamata “u sangu di Jaci”.

Alla prossima leggenda!!!